Senza categoria

La meta-madeleine

Quando faccio dei viaggi o delle trasferte importanti amo molto portarmi dietro dei libri significativi. Mi piace che poi nel ricordo si amalgamino al ricordo del viaggio e tutto mi diventa incredibilmente poetico. 

Ecco perché per le due settimane che ho trascorso a Indianapolis a maggio mi sono portata “Dalla parte di Swann”, il primo volume della Recherche. 

Ho scelto la traduzione di Raboni, dopo aver guardato il confronto in questa pagina Siccome è stata una trasferta mooolto impegnativa non l’ho finito in quelle due settimane, e anche ora me lo sto trascinando, ma è un periodo che ho proprio la necessità di dare più attenzione alla qualità, piuttosto che alla quantità, e sento che la scelta sta pagando. Immergermi nel mondo proustiano mi riempie di gioia, anche se magari riesco a leggere solo dieci pagine prima di dormire. Ma la cosa incredibile che volevo raccontare è questa. Il primo volume è diviso in più parti, nella prima, “Combray”, il Narratore descrive il villaggio di Combray, che ha vissuto durante la sua infanzia, nella seconda, invece, “Un amore di Swann”, si parla di Swann e Odette. Ebbene, ieri sera, leggendo proprio alcune righe di “un amore di Swann” in cui veniva richiamata Combray, di cui ho letto la sezione dedicata interamente a Indy, ho avuto un accidente spaziotemporale per cui mi sono sentita, per un attimo, nella mia camera di albergo. 

Ho proprio vissuto un attimo proiettata là, con i ritmi di là (sveglia alle 5 per corsa su tapis roulant, lavoro dalle 7,30 alle 7,30, cena in ristorante indianapolitano dove dovevo scansare la roba cicciona che volevano propinarmi, dieci pagine di Proust, prima di svenire, ripeti x 13 giorni), le sensazioni di là. Una meta-madeleine. Sono rimasta estasiata.

12 pensieri riguardo “La meta-madeleine

    1. Io ho appena finito Dalla parte di Swann e già sogno la rilettura in francese (lingua che non studio dai tempi del liceo, ma che all’epoca feci molto bene!). Sento di aver investito in splendore un mese di lettura!

      "Mi piace"

  1. Ho letto le pagine della madelaine a scuola e me ne sono totalmente innamorata…tanto che ho subito comprato la Recherche, Poi però era troppo impegnativa per la me adolescente ed ho abbandonato. Quasi quasi però ci riprovo 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Allora secondo me ci vuole la giusta disposizione. Ci sono periodi in cui io ho voglia di leggere tanti libri e cambiare spesso e altri dove sento la giusta disposizione alla “dedizione”. Ecco, Proust secondo me richiede un po’ di dedizione, a volte ho riletto passaggi, l’ho gustato con molta calma e attenzione, ma mi ha ricambiato in meraviglia!

      "Mi piace"

      1. Allora sono onorato di avertelo fatto scoprire: è uno di quei libri che ti restano dentro per sempre. Mi è piaciuto così tanto che gli ho dedicato il mio ultimo post. Grazie per la risposta! 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...