Senza categoria

La sorella vota lega

Allora, provengo da una famiglia democristiana, tutta, convinta, terrorizzata da tutto quello che è sinistra perché per loro puzza di comunismo. Se gli date il via nonno Renzo inizierà a dire che il PCI è stato il più pericoloso partito comunista fuori dal blocco sovietico, Togliatti idolatrava Stalin, l’ha sentito coi suoi orecchi, e tutti, dico tutti, in casa mia, hanno questo imprinting e votano centro-destra (con questo, nonno Renzo non ha mai votato berlusconi o lega, a questo giro non so, dopo capirete che non me la sono sentita di chiedere, ma finché è esistito qualcosa parente della DC la crocetta l’ha messa lì). Io sto a sinistra, molto più a sinistra di tutto quello che può andare al governo, a questo giro ho votato PD in funzione anti lega (si può discutere se sia giusto o no, ma proprio non ce la faccio a tollerare questo paese leghista), ma di solito voto partiti più a sinistra, per capirsi, poi sono anni che non c’è un partito a modo da quella parte, ma anche questo è un altro discorso. Orbene, ieri ero a pranzo da nonna meri e nonno Renzo, con la sorellina chiara, 21 anni. Chiara è, in assoluto, una delle mie persone preferite al mondo. La adoro, mi sta sempre vicina, è un tesoro, io a volte ho cercato di parlarci di politica, ma è sempre stata totalmente refrattaria, e, lo vedevo bene, più vicina alle posizioni di mamma che alle mie. Tuttavia mai avrei pensato che avrebbe votato lega. Quando me l’ha detto, ieri, a tavola, con noncuranza, ho avuto una reazione inadeguata. L’ho aggredita chiedendole se avesse ascoltato i pensieri e le parole di chi ha votato, e lei si è chiusa a riccio e ha ribadito con orgoglio che ognuno ha il suo pensiero. A quel punto avevo recuperato un minimo di controllo, e le ho chiesto se si rendesse conto di che tipo di atteggiamento abbia sdoganato in italia Salvini & Friends (perché la lega è tanto più pericolosa dal momento che ha trovato il modo di arrivare alla pancia dell’italiano medio, e Salvini, che per me è davvero un pessimo elemento, per andarci leggeri, ha l’indubbio merito di aver capito come affabulare l’italiano poco informato), ma lei mi ha trattato come la solita allarmista di sinistra, esagerata e esagitata. Quando ho provato a parlarci più con calma, dopo un’oretta, lei ha risposto ostinata che a Cecina entrano di continuo in casa della gente, sono sempre stranieri, lei vota lega. Io ho l9 stomaco chiuso da ieri, perché se non lo avessi sentito dalla sua bocca non ci avrei creduto, perché la mia prima reazione è stata orribile, perché non ho saputo mantenere la calma e tentare un dialogo costruttivo, perché lo sapevo che lei non ha mai seguito minimamente la politica, e quindi dovevo immaginare che al momento di votare avrebbe seguito l’onda, insomma, facevo davvero fatica a non piangere. Oltretutto mi sento in colpa perché io a casa non discuto mai di politica, se c’è mamma, perché l’ultima volta che è successo (parlavamo della resistenza, che lei considera “un fallimento”, io avevo appena letto Sostiene Pereira ed ero ancora commossa) mi ha tirato la spugna con cui stava lavando i piatti (fortunatamente non il piatto), ed io ho deciso che per me è fondamentale mantenere dei buoni rapporti con mamma, a prescindere da alcune sue idee che considero folli, e ho smesso di parlarci di tutto quello che, anche alla lontana, può portare a uno scontro. È un atteggiamento vigliacco, lo so, ma la mia mamma porta rancore, lo coltiva, lo nutre, anche con me, e io non ho le energie per affrontarlo. Insomma mi sento di non aver “curato” mia sorella, sotto questo aspetto, magari non sarebbe cambiato nulla, però mi sarebbe piaciuto esserle vicina in un “percorso di empatia”, come ho fatto con vale.

Insomma questo è un post sconclusionato, ma riflette lo stordimento che ho da quando ho scoperto che Chiara vota lega. Anzi, dopo due giorni un po’ è passato, ma quando vedo Salvini al tg, se prima mi limitavo a schifarmi, ora mi sembra di sentire un nodo allo stomaco. A momenti mi sento un’idiota, dovrei farmela scivolare addosso, poi sono sempre piena di dubbi, non è che a votare pd io mi senta gagliarda, la vedo troppo bigia io questa deriva razzista e questo sdoganamento delle peggiori pulsioni dell’italiano medio, che io vedo diretta conseguenza dell’atteggiamento di una parte politica che non ha più vergogna di niente.

Annunci

7 risposte a "La sorella vota lega"

  1. Ho letto in ritardo, ma ho letto e non so dirti come ti capisco. Quella sensazione come di senso di colpa per aver permesso che la paura arrivasse fino alle porte di casa nostra… un senso di colpa chiaramente ingiustificato… Un “come è possibile che anche tu, che sei come me…” e in fondo temo che sia la paura di vedere come potremmo diventare se non coltivassimo ogni giorno la nostra anima… nom è un giudizio… credo che anche mia sorella voti allo stesso modo… e ho la tua stessa paura… quello che mi viene in mente è provare a rassicurarli e vedere se il loro astio può essere lenito… Ognuno ha le proprie idee e non sto dicendo che noi abbiamo ragione e loro no… quello che mi spaventa è l’assenza di confronto che sta sotto a queste posizioni… questo mi fa davvero paura…

    Piace a 1 persona

    1. Sai ci penso moltissimo in questi giorni, cerco di fare l’osservatrice neutrale, anche se è impossibile, e vedere le cose senza preconcetti. Però per esempio quando l’altro giorno Salvini ha mandato quel messaggio a saviano dicendogli che stesse in campana perché stava modificando le regole delle scorte mi sono cascate le braccia, possibile che anche mia sorella voti qualcuno che è a livello di maturità di un “pappappero” fatto alle scuole materne? (Ovviamente mia sorella non ha idea di quel “messaggio”, non credo neppure abbia mai letto nulla di saviano e quindi siamo punto e a capo. Con questo non posso dire mia sorella è ignorante, studia economia con buoni risultati, eppure ha deciso di non informarsi politicamente e seguire l’onda!

      Piace a 1 persona

  2. Per quanto questo post mi abbia lasciato un po’ con l’amaro in bocca (al contrario del successivo che WOW!), io credo che tu sia stata molto brava a provare almeno a parlarci. Non è facile confrontarsi con persone che hanno un’opinione tanto diversa dalla nostra, e tu quantomeno un tentativo l’hai fatto. Brava!! Un abbraccio da Taiwan, Bram è l’unico in acqua (nel Pacifico!) e io sono qui che lo guardo con un cuoricino piccino picciò!

    Mi piace

    1. Stiamo così bene insieme che ancora non me la sono sentita di parlarci, tuttavia mi rendo conto stando con lei che non ha idea di niente a livello politico, non ha mai guardato un tg o letto un giornale o un approfondimento politico, in questi giorni, quindi il suo voto è frutto di quella forma di propaganda becera che punta alla pancia di quelli che non hanno idea di nulla 😦

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...