Senza categoria

Un mese di Ludo

Ludina ieri ha compiuto un mese. Sembra impossibile pensare che solo un mese e due giorni fa lei non fosse qui con noi.

Avevo moltissima paura di queste prime settimane, me le ricordavo faticosissime, col Nano, ma a 17 anni non ero quella di oggi, abituata a ritmi altissimi e allenata a poche ore di sonno per stipare le mie giornate di tutto quello che voglio fare, per cui, grazie al fatto che la pupetta è piuttosto buona (abbiamo qualche ora di crisi dalle 20 alle 24, momento in cui le colichette ci danno il tormento, ma per il resto non c’è da lamentarsi), direi che sto tenendo botta bene.

Il fatto che questo mese abbia regalato moltissime belle giornate ha certamente aiutato, siamo uscite a fare lunghe passeggiate quasi ogni giorno, e il fine settimana siamo già andati diverse volte sul mare, a goderci il salmastro e l’aria profumata. Ho letto e visto più film del previsto (ma ne parlerò in un post apposito!) durante le poppate (sto anche tenendo una pagina del blog specifica con l’elenco di letture, film e serie del 2019, con lo scopo di facilitarmi il compito di stilare le classifiche di fine anno!), niente di esagerato, ma sto tenendo il passo che mi ero prefissa (lo so che suona strano, ma io se non ragiono per obiettivi faccio fatica a carburare, oltretutto, quando li raggiungo, anche nelle cose sciocche, provo un’enorme soddisfazione!). Con le letture non sono ancora in un momento esageratamente fortunato, anche perché evito roba dichiaratamente troppo impegnativa (è vero che mi riposo abbastanza, ma sono pur sempre 5-6 ore di sonno spezzato al massimo per notte, per cui confrontarmi con libri che richiedano una grande concentrazione è un po’ un azzardo), mentre con i film sono stata particolarmente arguta nell’individuare tutti titoli che mi hanno decisamente convinta!

Anche la corsa procede alla grande, sono arrivata a 12 chilometri, e riesco, in qualche modo, quando sul tapis roulant, quando per strada, quando al buio sulla pista pedonale a fare qualche ripetuta, ad andare un giorno sì e uno no. Purtroppo al momento non ho potuto correre in compagnia, mi mancano moltissimo gli allenamenti insieme ai miei amici di corsa, ma logisticamente è ancora troppo complesso organizzarsi, i ritmi di Ludo non sono regolari e la mancanza della tetta al momento opportuno genera tragedie!

Mi manca un po’ il lavoro, ma i ritmi delle giornate sono piuttosto serrati, per cui al momento le chat coi colleghi, la lettura delle mail, qualche risposta sporadica (non più di 2-3 volte a settimana, direi) per cose che proprio non possono essere rimandate, sono tutto quello che riesco e che voglio gestire. Sto dando spazio, nei momenti che Ludo mi concede o nei quali puppa, a quelle passioni troppo spesso trascurate, specialmente i film, che mi aiutano un sacco a passare questo periodo obiettivamente impegnativo.

Quello che mi manca di più, ora come ora, a parte correre in compagnia, è andare al cinema, specie col Nano (anche se guardiamo i film o le serie sul divano insieme non è la stessa cosa, oltretutto questa settimana il cineforum ha messo in programma “Santiago, Italia” documentario di Nanni Moretti che desidero vedere da un po’, mentre la scorsa settimana c’era la versione restaurata di Ladri di biciclette, uno dei miei film preferiti di sempre!) e una bella cena in un ristorantino di pesce sul mare con Patri, dimentichi per un paio d’ore delle incombenze familiari. Oltre ovviamente a 7-8 ore di sonno continuato!

Il Nano, che è stato un po’ geloso durante la gravidanza, si è innamorato della minuscola sorellina al primo sguardo. La bacia, la coccola, la spupazza (le fa anche qualche dispettino), e proclama orgoglioso di avere la sorella più bella del mondo, e vedere questo colosso (ha ormai superato agile il metro e novanta) che stringe una topina di 4kg poco più è uno spettacolo che a me, mamma sciocca, commuove sempre (anche se faccio la dura).

Insomma, tutto procede come dovrebbe, gioia emozioni e un po’ di fatica, ieri abbiamo festeggiato il complimese con una seconda colazione in un posto bellissimo, pieno di dolcetti e librini, al quale Ludo è rimasta orgogliosamente indifferente. La mamma no!

Il profondo interesse della Ludo per librini e biscottini

6 pensieri riguardo “Un mese di Ludo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...