Senza categoria

Pillole pre-natalizie

A questo giro sono arrivata al giorno della vigilia strisciando sui gomiti. Piccolo riassunto.Domenica 20 ho fatto la mia terza mezza maratona (e il mio personal best :D). Una cosa bellissima, ma molto, molto stancante, per cui, quando il lunedì mattina sono entrata a lavoro, avevo il faccino smunto delle grandi occasioni e le occhiaie che ballavano la mazurca.

Lunedi 21 e martedì 22 12 ore di lavoro pari pari, che considerando l’ora di macchina che separa casa mia dall’azienda fanno 14 ore fuori di casa: quando sono rientrata vedevo i draghi cinesi svolazzarmi vicino.

Mercoledì 23 era l’ultimo giorno di lavoro prima dei 4 giornoni di pausa natalizia. Piccola premessa: io dormo poco. Dopo massimo 7 ore di sonno mi sveglio. In questi giorni devastanti ero entrata in un terribile loop, per cui essendo molto stanca la sera crollavo, crollando presto mi svegliavo sempre prima, ergo il mercoledì alle 4,40 ero in giro per casa a incartare i regali che Amazon mi aveva gentilmente recapitato con la consueta puntualità (mi sono detta, almeno non ti fai il mazzo il giorno della vigilia, ahahahahah, povera illusa!).

Tutto ok, non fosse stato che la sera, ad attendermi, c’era il concerto di Nitro col Nano. Molta moltissima gente, in questi giorni, mi ha chiesto chi sia questo Nitro. Dibattersi nell’ignoranza, a tal riguardo, mi pare una grandissima fortuna, ma se proprio foste affascinati dalla conoscenza in sé, sappiate che Nitro è un rapper italiano di dubbio talento (o meglio, i suoi testi denotano un certo acume, se riuscite a estrapolarli dalla non musica in cui sono immersi, io mi sono cimentata nell’impresa perché il Nano me l’ha chiesto e sembrava importante per lui condividere con me la sua musica). Arrivati al posto (so di non essere precisa, ma non riuscirei a definire meglio un capannone in cui si trova quella che all’apparenza è una discoteca decisamente poco trendy con un palco per le esibizioni dal vivo, tuttavia ho scoperto che il 5 ci sarà Cristina D’avena e la cosa tende a interessarmi!) il simpatico concerto inizia oltre un’ora dopo l’orario indicato e prima di Nitro veniamo intrattenuti da 3 altri rapper (che mi fanno capire che nello standard dei rapper Nitro è effettivamente avanti) per circa un’ora, prima che il Nostro faccia la sua apparizione. La prima cosa che ci rappano i tre rapper è “Ragazzi, alzate le mani e fate un cazzo di casino per Nitro”. Giuro. In quel momento ho capito quanto sarebbe stata lunga la serata e davvero mi riesce difficile far capire quanto ci si possa sentire un pesce fuor d’acqua ad essere l’unica genitrice (c’erano invero altri due babbi, o meglio, due ultraquarantenni soli che ho ritenuto essere babbi, ma evidentemente avevano accompagnato figli in gruppo, e si tenevano ben lontani da loro. Questo, se da una parte può sembrare peggio della mia condizione, io almeno ero col Nano e stavo condividendo l’esperienza con la mia persona preferita, gli ha permesso però di tenersi in disparte, appoggiati a una balaustra) a due metri dal palco, impalata in mezzo ad adolescenti (il mio Nano era l’unico PREadolescente nella sala, e questo mi ha fatto sentire una mamma orribile che vuol fare quella avanti che fa fare al figlio le esperienze per primo, lasciamo stare va’ i sensi di colpa) sudati, saltellanti, fumanti e terribilmente fogati. 

  
Siamo usciti dal girone dei rapper alle 00.30 e ho ripreso la strada di casa (50 minuti di macchina) con la sola adrenalina dovuta al terrore di schiantarmi in macchina con il nano come motore a tenermi sveglia, e siamo arrivati sani e salvi e puzzolenti alle 01.30. 

La vigilia è iniziata la carambola dei preparativi natalizi, of course, ma credo che per il momento possa bastare, senza contare che devo andare a preparare gli antipasti per il pranzo di S.Stefano da babbo, in cui ci siamo messi d’accordo per portare ciascuno qualcosa (e io che speravo di arrivare alla fine delle feste senza aver messo mano ai fornelli, sgrunt).

Tanti auguri in ritardo a tutti quanti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...