Senza categoria

Mezza maratona, Vol III

Questa mattina sono arrivata a Pisa all’alba, insieme ai top runner, nella mia miglior tradizione, perché compulsivamente puntuali si nasce e io, modestamente, ci nacqui (e ricordiamoci sempre che “la vita di un puntuale è un inferno di solitudini immeritate”). 

Piazza dei Miracoli, la mattina all’alba, è bellissima. Io lo sapevo già, dai tempi in cui avevo lezione alla prima ora e allungavo un po’ il giro in bici per andare in facoltà e godermi la Torre senza giapponesini che cercano di raddrizzarla, ma rinfrescarsi la memoria non fa mai male.

 

piazza dei miracoli all’alba
 
Per la prima volta nella mia “carriera” da runner, non correvo sola. Avevo un pace maker personale, che sapeva il mio obiettivo, volevo scendere sotto l’1h50′ e che mi aveva promesso di trascinarmi fino in fondo. La cosa mi metteva un po’ d’ansia, e se non ce l’avessi fatta a tenere un buon ritmo? E se l’avessi sacrificato troppo col mio passetto moscio? Alla fine ho tacitato i pensieri, ho pensato che lo faceva per aiutarmi in un giorno in cui lui (soggetto 😁😁) aveva come unico obiettivo correre col sorriso, e ho deciso di approfittare del suo aiuto senza ritegno e godermela. 

Sveglia rimessa alle 6,20, ma alle 5,40 ero già pimpante, mi sono preparata col mio meraviglioso pettorale, le mie nuovissime alucce sbrilluccicanti per le scarpe, e la mia tenuta da schiapparunner. 

  
Eravamo moltissimi, 3400, credo, e alla partenza eravamo davvero stipati. Una signora francese dietro di me, durante l’attesa, si è spostata i pantaloncini e ha fatto pipì, con una naturalezza che mi ha lasciato evidentemente senza parole, ma la bella signora non si è minimamente imbarazzata, mi ha sorriso e detto qualcosa che non ho capito.

Il signore di fronte a me, invece, aveva una maglia bellissima, che gli ho immediatamente invidiato moltissimo, l’ho fotografata perché voglio farmene fare una uguale, ma fucsia (non credo che le parole di Eugenio stonino col fucsia, credo che Eugenio stia bene con tutto!).

 

Eugenio che sta bene con tutto
Correre per Pisa è stato bellissimo, ci ho passato i quasi sei anni di università, anni duri e splendidi, e anche se non l’ho mai esplorata come avrei desiderato (c’era un Nano che mi aspettava) e non mi ci sono mai sentita a casa come a Livorno, correrci attraverso è stato un po’ come riviverli. Quando siamo usciti dalla città per dirigerci verso Marina di Pisa il percorso è diventato più monotono, ma il mio pace maker (non mi stancherò mai di ringraziarlo) e tutta la gente che mi circondava e che mormorava faticosamente incoraggiamenti hanno fatto sì che io mi sia goduta ogni singolo passo. Ho avuto un momento di crisi, mi pare tra il 14° e il 15°, perché comunque stavo tenendo il ritmo che tengo di solito su 10km tiratini, e combattevamo col vento contro (dal 12° al 19°, vialone alberato con questo simpatico venticello che, mi hanno detto, non cessa mai, neppure nelle giornate più serene), ma una volta superato sono ripartita alla grande. Gli ultimi due km, incoraggiata a quel punto incessantemente da Ettore (il mio pace maker ha anche un nome epico :D), sono scesa sotto i 5’/km e sono arrivata felice e sorridente, soddisfatta del tempo (sotto 1h50′, wow) , stanca di quella fatica bellissima che ti lascia le gambe molli e la testa leggera.

E oggi è martedì, ho passato due giorni di inferno a lavoro (se pianifichi di fare 2000 cose il 21-22-23 credo sia normale), ma rileggere queste righe scarabocchiate mentre collassavo felicemente sul divano, domenica

Annunci

2 thoughts on “Mezza maratona, Vol III

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...